Domenica 12 Maggio 2019 si è svolta l’adunata nazionale degli alpini a Milano.

L’ammassamento delle varie sezioni degli alpini è stato previsto su un viale che si estende tra piazza Cinque Giornate, in corrispondenza della non più esistente porta Vittoria già porta Tosa e porta Venezia già porta Orientale nonchè porta Riconoscenza in epoche napoleoniche.

La sfilata si è poi snodata verso piazza San Babila con la basilica dedicata Babila Vescovo di Antiochia e martirizzato nel III secolo dalla persecuzione di Decio.

Successivamente gli alpini sfilavano sulla grande piazza che si pregia della Cattedrale Metropolitana della Natività Beata Vergine Maria meglio conosciuta come Duomo di Milano, l’inizio della costruzione risale sul fine del 1300 e verso la metà del 1700 venne completata la guglia maggiore sulla quale fu innalzata la “Madunina” di rame dorato divenuto simbolo della città.

La sfilata ha avuto poi degna conclusione presso il celeberrimo Castello Sforzesco, eretto nel XV secolo da Francesco Sforza, Duca di Milano e marito di Bianca Maria Visconti, non avendo un proprio blasone mantenne quello della moglie che simboleggia la vipera viscontea.

Sono state calcolate 500.000 presenze tra alpini e accompagnatori a vario titolo, sono sfilati circa 90.000 alpini e circa un milione le persone complessivamente presenti alla manifestazione.

Va ricordato che è stato festeggiato anche la ricorrenza del centenario della fondazione ANA.

E’ stata una Grande Giornata con una Grande Adunata in una Grande Città.

Armando Roggeri